Autore: Ivan Marra

Studente di Ingegneria con la passione per il Cinema.

Con Saltburn la regista di Una Donna Promettente ha provato a rendere glamour e accattivante la lotta di classe, ma il risultato finale si regge solo sulle ottime performance di Barry Keoghan e Rosamund Pike Di Saltburn si sta facendo un gran parlare, e d’altronde non poteva essere altrimenti: il film di Emerald Fennell è stato immediatamente alla portata di tutti grazie alla sua presenza nel catalogo Prime Video e ha fatto sfoggio, sin dalle prime immagini diffuse via web, di un’estetica accattivante e di due stelle ormai più che in rampa di lancio come Jacob Elordi e Barry Keoghan,…

Leggi di più

Il successo di C’è Ancora Domani non basta ad assolvere il cinema italiano dai suoi peccati, specie nei confronti delle registe donne: a riprova di ciò c’è l’imperdonabile silenzio che circonda l’ultimo, splendido film di Alice Rohrwacher. Nessuna, come Paola Cortellesi, era riuscita a smuovere le acque del cinema italiano in termini di voce restituita a quelle registe donne che, conti alla mano, non riuscivano ad ottenere la giusta considerazione da pubblico e critica dai tempi, forse, della compianta Lina Wertmuller: C’è Ancora Domani è un film bello, paradossalmente e intelligentemente comico come solo la sua autrice e protagonista sa…

Leggi di più

Le critiche sempre più impietose e i deludenti risultati al box-office di The Marvels potrebbero averci fornito indicazioni da non ignorare sullo stato di salute di uno dei filoni più prolifici (se non IL più prolifico) dell’industria cinematografica dell’ultimo ventennio: quello dei cinecomic. Quando Iron Man fece il suo esordio sul grande schermo, nel 2008, in pochi immaginavano ciò che sarebbe venuto dopo: di lì a qualche anno il Marvel Cinematic Universe (il franchise che riunisce in un’unica saga i film sugli eroi Marvel) avrebbe cambiato per sempre il volto del cinema, dando vita a una macchina da guerra senza…

Leggi di più

La commozione per la scomparsa di Matthew Perry ha messo in luce, al netto di ogni concessione all’inevitabile retorica del caso, una verità inconfutabile: nessuno, tra i protagonisti di Friends, ha saputo colpire al cuore gli spettatori della storica sitcom quanto l’inadeguato, sarcastico, impacciato, impeccabilmente imperfetto Chandler Bing. Mettiamo subito in chiaro la difficoltà e l’inopportunità del fare le pulci a una sitcom come Friends, tra i pochi prodotti del genere a poter vantare una gang di protagonisti credibile, ben caratterizzata in ogni suo componente al netto di qualche estremizzazione qua e là: eppure non sembra esserci partita tra i…

Leggi di più

Il Marrageddon Festival è stato un festival organizzato dal rapper Marracash il 23 settembre 2023 a Milano e il 30 settembre 2023 a Napoli, per celebrare la sua carriera e percorrere tutti i suoi successi discografici realizzati negli anni della sua carriera artistica. Se Marracash, in particolar modo dopo il clamoroso successo dell’album Noi, Loro, Gli Altri, è riconosciuto all’unanimità o quasi come il più grande rapper italiano in attività (artisticamente e numericamente), va da sé che un festival come il Marrageddon (la due date che ha visto l’autore di Badabum Cha Cha esibirsi insieme ai più amati tra i…

Leggi di più

La mobilitazione dei principali sindacati che riuniscono sceneggiatori e attori in attività tra cinema e televisione potrebbe essere giunta alle sue battute finali: voci sempre più insistenti parlano di un accordo con le produzioni ormai prossimo ad essere siglato, con termini che dovrebbero quindi rappresentare una soluzione almeno alle principali questioni sollevate dai professionisti in sciopero dall’alba della scorsa estate. Era dal 2007 che ad Hollywood non si osservava uno sciopero di tale portata, capace di immobilizzare per mesi interi l’industria cinematografica e televisiva: a far fronte comune sono stati gli sceneggiatori appartenenti alla Writers Guild of America, seguiti di…

Leggi di più

Sulla strada che ci porterà dritti agli Academy Awards 2024, il Festival di Venezia era probabilmente la più autorevole tra le rassegne cinematografiche ancora da archiviare: è lecito, dunque, incoronare Yorgos Lanthimos come grande favorito per i prossimi Oscar? Già, perché il regista venuto da Atene non ha fatto prigionieri in un’edizione in cui sono caduti grandi maestri come Roman Polanski (stroncato prima dai contestatori e poi dalla critica) e giovani pupilli di Hollywood come Bradley Cooper (il suo Maestro, cronaca della vita di un gigante come Leonard Bernstein, è stato definito al più come un compitino), raggiungendo con questo…

Leggi di più

Non ci sono molte critiche da muovere a Oppenheimer, probabilmente una delle più valide espressioni del cinema nolaniano: il film con Cillian Muprhy nel ruolo del celebre scienziato, però, non riesce a smarcarsi da uno storico problema che affligge la filmografia del regista di Inception e Interstellar.  La scialba caratterizzazione dei personaggi femminili presenti in quello che si preannuncia come uno dei più credibili candidati ai prossimi Oscar non può, infatti, non saltare all’occhio: pensiamo a Kitty Puening (Emily Blunt), prototipo di quella donna votata alla sopportazione delle continue infedeltà del marito e dei fantasmi di quest’ultimo che non deve…

Leggi di più