Autore: Salvatore De Franciscis

Dottore Commercialista - Revisore legale dei conti

Per le imprese che assumono giovani diplomati degli Istituti professionali alberghieri, e specificamente nei settori dell’enogastronomia e nell’ospitalità alberghiera, è possibile accedere a un contributo a fondo perduto di € 30.000, fino a coprire il 70% delle spese totali ammissibili relative alla remunerazione lorda per l’inserimento con contratto di apprendistato. Il Fondo di 20 milioni di euro è gestito da Invitalia ed è promosso dal Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste con il Decreto Ministeriale 21 ottobre 2022. L’intervento è finalizzato a promuovere e sostenere le  imprese  di  eccellenza  nei settori della ristorazione e della pasticceria e a…

Leggi di più

Il 19 gennaio 2024 è stato presentato al MASAF il fondo da 56 milioni di euro per il sostegno delle eccellenze dell’enogastronomia e dell’agroalimentare italiano e più precisamente per l’acquisto di macchinari professionali e di altri beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di fabbrica, in favore di ristoranti, pasticcerie e gelaterie. Si tende di valorizzare il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano agevolando investimenti per l’acquisto di macchinari professionali e altri beni strumentali. Possono accedere alle agevolazioni le imprese iscritte nel Registro delle Imprese da almeno 10 anni, oppure che abbiano acquistato nei 12 medi precedenti il D. M. del 4 luglio 2022,…

Leggi di più

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’8 gennaio una Mini Guida per il codice fiscale degli stranieri al fine di fornire ulteriori informazioni sull’importanza di tale documento e sulle sue caratteristiche. Apprezzabile tale pubblicazione che la si può visionare sul sito internet dell’Agenzia, nella sezione Dépliant e infografica in lingua italiana e tradotta in ben 16 lingue: albanese, arabo, bengalese, cinese, francese, indiano, inglese, portoghese, rumeno, russo, sloveno, spagnolo, filippino, tedesco, ucraino, pakistano. Ricorda anche che il codice fiscale identifica un cittadino nei rapporti con la Pubblica amministrazione ed è necessario per iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale (Asl) e fare la…

Leggi di più

Da millenni gli animali sono vicino agli uomini che li hanno addomesticati nel corso dei secoli e resi anche animali da compagnia; in molti casi è una compagnia che porta effetti positivi e buono umore, specialmente per anziani e bimbi e per persone che hanno problemi fisici o di deambulazione. Si accoglie con piacere la notizia che nella Legge di Bilancio per il 2024 è previsto un fondo destinato a sostenere i proprietari di animali di affezione nel pagamento delle spese veterinarie come visite, operazioni chirurgiche e farmaci. Sono stanziati 750 mila euro per il triennio 2024/2026 con possibilità di…

Leggi di più

È previsto che il Ministro dell’Economia e delle Finanze può modificare annualmente la misura del saggio di interesse sulla base del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato, di durata non superiore a dodici mesi, e tenuto conto del tasso di inflazione registrato nell’anno. Qualora entro il 15 dicembre non sia fissata una nuova misura del saggio, questo rimane invariato per l’anno successivo. In ottemperanza di tanto il Ministro dell’Economia e delle Finanze con il Decreto del 29 novembre 2023 ha ridotto, a decorrere dal primo gennaio 2024, il saggio di interesse legale che passa dal 5% al 2,5%.…

Leggi di più

Sono molti i Paesi che adottano il tax free; se ne contano una quarantina nel mondo. Gli italiani che si recano in Paesi fuori dall’Unione Europea possono acquistare beni ad uso personale risparmiando le tasse che incidono su questi beni. Solitamente si risparmia l’IVA o tassa equivalente di quel Paese. In tutti i Paesi del mondo l’acquisto esentasse trova la sua ragione d’essere come stimolo ad attirare consumatori oltre che a favorire il turismo. In Giappone nei negozi che espongono l’apposito simbolo del tax free, si risparmia il 10%; negli Emirati Arabi Uniti il risparmio è del 5%. Il rimborso…

Leggi di più

Le persone che hanno compiuto 65 anni e per coloro che hanno figli di età inferiore a tre anni, che si trovano in una disagiata situazione economica, possono chiedere la “carta acquisti” del valore di 40 euro mensili. La “carta acquisti” è simile a una qualsiasi carta elettronica e permette di fare acquisti in molti negozi abilitati al circuito Mastercard. È possibile fare acquisti in negozi alimentari ma anche in farmacie, parafarmacie e consente anche di pagare bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali. Il valore della carta è di 40 euro e si ricarica ogni due mesi…

Leggi di più

In un’intervista del 25 ottobre 2023, il Condirettore Generale di Poste Italiane Giuseppe lasco ha anticipato che a dicembre sarà possibile chiedere il passaporto negli uffici postali dei comuni sotto i 15.000 abitanti. L’intervista riguarda il progetto Polis, lanciato all’inizio del 2023, per portare i servizi della pubblica amministrazione negli uffici postali dei piccoli comuni. “Il Progetto Polis di Poste Italiane procede spedito e presto permetterà ai cittadini dei piccoli Comuni di ritirare Passaporto e Carta d’Identità direttamente negli Uffici Postali. In un’intervista al TGPoste, il Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, si è soffermato sul progetto di creazione…

Leggi di più

La Tessera Sanitaria è conosciuta da molti come la tessera da usare quando ci si reca dal medico, si ritira un medicinale in farmacia, si prenota un esame in un laboratorio di analisi e, comunque, per certificare il proprio codice fiscale e accedere alla detrazione delle spese sanitarie dalla propria dichiarazione dei redditi. A partire dal 2011 la Tessera Sanitaria è stata sostituita dalla Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) dotata di microchip. Questa nuova carta permette anche l’accesso ai servizi offerti in rete dalla Pubblica Amministrazione, a titolo esemplificativo ricordiamo che: l’INPS permette l’accesso ai servizi online previa abilitazione…

Leggi di più

Con disposizione del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, del 4 ottobre 2023 prot. n. 354629/2023, vengono date istruzioni per come comunicare i dati relativi alle spese per abbonamenti al trasporto pubblico e relativi rimborsi. Il provvedimento fa seguito al decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 29 marzo 2023 che dispone della trasmissione telematica, all’Agenzia delle Entrate, dei dati riguardanti le spese per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata. Più specificamente dei dati identificativi dei soggetti abbonati e dei soggetti che hanno sostenuto le spese, al…

Leggi di più